44 – Nostalgia

La nostalgia è una declinazione del sentimento fondamentale dell’angoscia. Per questo motivo, anch’essa rimanda a una tensione originaria dell’essere umano verso il pieno completamento che può derivare solo dall’unificazione con il Divino.

Accade quando guardiamo una fotografia, come fa l’uomo nell’immagine di questo articolo. Accade quando ci ricordiamo del passato. Accade quando vediamo qualcosa cui agogniamo. La nostalgia è quella sofferenza tipica della Persona attraverso la quale percepisce un vuoto che sente di poter colmare, rapportandosi a un “essere” che rappresenta un pieno. La ricerca di ciò che dà senso alla propria presenza sulla Terra si trasforma, così, nella ricerca di un’unità originaria che sempre sfugge. Il grande teologo Hans Urs von Balthasar ha posto la nostalgia nella giusta luce:

Il mondo, messo a confronto con Dio, è irrealtà, è un essere sprofondato lontano dall’unità eterna. Disegnata entro questo schema, l’umanazione di Dio non può chiamarsi altro che: concessione, condiscendenza di Dio che penetra nel molteplice, nel materiale per ricondurre il molteplice all’uno. Non propriamente e definitivamente sintesi dell’uno e del molteplice, bensì gesto dell’Uno nei confronti del molteplice per ricondurlo a casa nell’uno. La nostalgia religiosa del ritorno a Dio soverchia qualsiasi obiezione e perplessità che potrebbero nascere da una ontologia creaturale; si facciano pur valere nella loro sede, ma non stanno al posto definitivo e decisivo.

Hans Urs von Balthasar, Liturgia cosmica.

L’angoscia di cui si diceva nel precedente post, diviene, perciò, il sentimento fondamentale che ci permette di cogliere l’anelito alla sola corretta via di pensare l’unificazione, cioè quale segnale di un desiderio mai risolvibile, evidente in ogni dinamica dell’anima umana.

Desiderio mai risolvibile, abbiamo detto, e perciò anticipiamo subito la risposta al problema: l’affidamento fiducioso, tautologia necessaria per indicare la pienezza di un’intenzione che va riscoperta.

L’Unità totale, rappresentata dall’Uno platonico, dal Tutto che sentiamo risuonare in certi momenti “mistici” della quotidianità – quando siamo nella Natura, quando siamo in armonia con gli altri, quando siamo nell’atto dell’amore, carnale oppure spirituale – rimane al di là della portata relazionale dell’essere umano, e proprio di tale Unità totale continuerà a provare nostalgia. E più l’Identità della Persona sarà determinata in azioni concrete, colme di successo e di efficacia verso di sé e verso gli altri, e più forte sarà tale nostalgia come sentimento fondamentale, unitamente all’angoscia, altra faccia della stessa medaglia emotivo-affettiva.

La narrazione che le persone fanno di sé e della loro esperienza quotidiana è il tentativo di superare l’angoscia esistenziale e la nostalgia per l’origine che si ritiene perduta. Non è un caso se il linguaggio ha un aspetto fisico-concreto importante consistente proprio nel rilassamento: quando si parla, infatti, come spiega bene Franco Fabbro, “il ciclo respiratorio si modifica radicalmente: il tempo dedicato all’espirazione aumenta fino a raggiungere circa il 90% dell’intero ciclo. Poiché l’aumento del periodo espiratorio è una delle tecniche yoga per raggiungere una maggiore concentrazione e un profondo rilassamento, l’aumento del periodo espiratorio nell’espressione verbale potrebbe essere uno dei fattori che portano alla diminuzione dell’ansia quando un individuo parla”.

Nostalgia, sentimento che ci permette di sognare la dolcezza dell’unificazione perduta.


2 risposte a "44 – Nostalgia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...