Benedire, in ogni momento

La maggior parte della gente è convinta che la benedizione sia un affare specifico del prete. Nulla di più sbagliato.

Per benedire non è necessaria una stola e un aspersorio. Non è necessario un ministero consacrato. E nemmeno una speciale illuminazione dal Divino. La benedizione è una parola buona che si posa – come augurio – su chiunque.

Con il passare del tempo, ho imparato che ciascuno di noi può benedire: e guardate, non serve nemmeno una speciale formula mentale o una preghiera detta in un certo modo, con certe parole. Semplicemente, si può “ben dire” con il pensiero chi si incrocia.

La benedizione è, se volete, un incantesimo, ma non un incantesimo magico, bensì l’applicazione più concreta di una bontà che non si potrà mai raggiungere, ma che è sempre la meta di una persona che voglia vivere nella pace. Questo speciale “incantesimo” agisce innanzitutto in noi stessi. Se benedico qualcuno, in realtà sto benedicendo me stesso, perché mi sto predisponendo ad amare e a ricevere quella persona (e, assieme a lei, anche le persone cui non stiamo pensando) nel momento in cui si rivolgerà a me.

La benedizione è una parola performante: ottiene sempre il suo effetto. E qui, attenzione, non perché sia effettivamente un incantesimo, una sorta di magia (questa volta nel senso proprio del termine), ma perché il bene che versiamo sul mondo, tornerà sempre a noi.

E allora, proviamo a benedire. Noi stessi, poi quelli a cui vogliamo bene. Benediciamo, poi, anche le persone che ci sono indifferenti, ovverosia che non destano mai particolarmente il nostro interesse. Chi altri c’è da benedire? Tutti gli altri: benediciamo anche le persone che non conosciamo e che incontriamo per caso sulla nostra strada, anche quelle che non ci rivolgono la parola e che vediamo una sola volta in tutta la nostra vita. E poi, giunge lo scoglio più grosso:

benediciamo anche le persone che odiamo o che ci odiano, quelle che ci fanno guerra o che costituiscono per noi un motivo di conflitto.

Vedrete che giorno dopo giorno, quelle benedizioni torneranno a noi, e il mondo inizierà a splendere di una luce che nessuno potrà toglierci.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...