Intervista di Terra di Mezzo

Dalla… Terra di Mezzo arriva una nuova intervista, forse una delle più belle cui abbia risposto, incentrata su Storia di Geshwa Olers e Le sette case. Ne riporto solo un breve brano dalla prima domanda.

L’intero romanzo è intessuto delle leggende italiche e mediterranee ad ampio raggio, e così vi si trovano testi che fanno riferimento alla terra montuosa a nord di Verona, dove abito, cioè la Lessinia e altri che si riferiscono alle leggende di Friuli, Emilia o Piemonte; alcuni che chiamano in campo la mitologia greco-romana e altri che fin dall’inizio fanno entrare in gioco le leggende ebraiche; interi brani che puntano alla mitologia egiziana o al racconto leggendario longobardo e altri che strizzano l’occhio all’elaborato sistema magico di stampo alchemico del Rinascimento italiano. Ma non solo. Anche i nomi sono spesso riferimenti a persone esistenti in carne e ossa. Ne svelo solo uno: Nildon Lonstat, l’autore del primo volume, altro non è se non la traduzione in Grodestiano Antico di Fabrizio Valenza.

Per leggere la versione intera, potete cliccare su questo collegamento.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...