Da La Stampa

Autopubblicarsi? Trovo, leggo e stralcio un brano da questo articolo pubblicato su La Stampa.

La storia di Amanda Hocking, invece, assomiglia più al finale romantico di una fiaba. La ragazza, 26 anni, è stata la prima ad essere sorpresa dal suo improvviso successo. Lo ha accettato in modo molto garbato nei mesi scorsi e ha sostenuto di non avere una ricetta da dare agli altri autori che si autopubblicano. Ha avuto l’opportunità della sua vita e l’ha accettata. Sicura di aver già fatto più di tanti altri in quel mondo, ha abbandonato il self-publishing ed è entrata nell’editoria tradizionale. E lo ha fatto convinta che un editore abbia ancora qualcosa da offrire (probabilmente non solo i due milioni di dollari). «I suoi fan sono rimasti scioccati dalla decisione», racconta il New York Times, «ma lei ha risposto sul suo blog che in fondo vuole solo essere una scrittrice e che non vuole impegare 40 ore a settimana per mandare mail, formattare copertine, cercare editor e fare altro che non sia scrivere».

A parte i due milioni di dollari mi è accaduta esattamente la stessa cosa. Peccato per l’esito, leggermente diverso.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...