Gli articoli del Blog

Leggi tutti gli articoli del blog scorrendo la pagina

2021 – Billy Summers

ISBN: 9788820072087 – Acquistalo a questo link. Traduzione di Luca Briasco. Trama. Billy Summers è un sicario, il migliore sulla piazza, ma ha una sua etica: accetta l’incarico solo se la vittima designata è una persona veramente spregevole. Dopo anni di servizio, ora vorrebbe uscire dal giro, ma gli è stato appena offerto un nuovo … More 2021 – Billy Summers

Riflessioni sparse di scrittura

Dai miei diari degli anni passati pesco alcune riflessioni (necessarie) sulla scrittura. Alcune riguardano il romanzo cui lavoravo all’epoca, Storia di Geshwa Olers. Altre sono più generali. Ve le propongo, perché chi mette mano alla penna (o al computer) deve sapere a cosa va incontro. La nascita di una storia – I racconti bisogna lasciarli … More Riflessioni sparse di scrittura

L’isola dei morti riproposta: altri artisti

Nei centocinquant’anni scarsi trascorsi da quando la prima versione dell’isola dei morti di Böcklin vide la luce, molto sono gli artisti che ne hanno riproposto l’immaginario o le atmosfere, rielaborandolo più o meno direttamente. Vediamone alcuni.

Sentieri verso L’isola dei morti – 4 – Gabriele D’Annunzio

Gabriele Rapagnetta d’Annunzio, che tutti conosciamo semplicemente come Gabriele D’Annunzio, il Vate d’inizio Novecento, si lasciò affascinare dall’Isola dei morti di Böcklin al pari di altri grandi artisti. Dopo averne vista una versione, ne volle egli stesso una riproduzione. Non si fermò qui, perché si dice abbia voluto che la fisionomia della sua grande villa … More Sentieri verso L’isola dei morti – 4 – Gabriele D’Annunzio

Sentieri verso L’isola dei morti – 2 – Lenin e Hitler

Due regimi totalitari, tra loro così diversi come potevano essere la Russia rivoluzionaria e la Germania nazista, trovano un punto di contatto (non l’unico) nell’Isola dei morti di Arnold Böcklin. Cominciamo da Lenin.  Vladimir Il’ič Ul’janov, chiamato anche Vladimir Lenin o Nikolaj Lenin, pare avesse un legame ossessivo con quel quadro, un legame che potrebbe … More Sentieri verso L’isola dei morti – 2 – Lenin e Hitler

Sentieri verso L’isola dei morti – 1 – Nietzsche e Strindberg

Ai primi di gennaio del 1889, il grande filosofo Nietzsche diede i primi segni di quella follia che segnò l’ultima parte della sua vita. Abitava a Torino, in quel tempo, e scrisse una serie di lettere e biglietti, denominati biglietti della follia. La questione sulla follia di Nietzsche è tuttora aperta, perché sebbene sia chiaro … More Sentieri verso L’isola dei morti – 1 – Nietzsche e Strindberg

L’isola dei morti di Sergej Rachmaninov

Il grande compositore russo Sergej Rachmaninov scrisse il suo poema sinfonico L’isola dei morti nei primi mesi del 1909. All’epoca era all’apice del successo, ma la modalità con la quale giunse alla sua composizione è piuttosto curiosa. Il compositore dedicò l’opera all’amico Nikolaj Struve (qui a sinistra). Il poema sinfonico costituisce uno dei capolavori dell’autore … More L’isola dei morti di Sergej Rachmaninov

I cinque dipinti dell’Isola dei morti

Tra il 1880 e il 1886, Arnold Böcklin lavorò a una serie di dipinti rappresentanti tutti il medesimo soggetto: l’isola dei morti. Difficile capire a quale luogo si sia ispirato per una simile ossessione. Il titolo originario del dipinto doveva essere Un luogo tranquillo, commissionatogli da Alexander Günther, misterioso mecenate, ma in una lettera del … More I cinque dipinti dell’Isola dei morti

54 – Tutto

Non possiamo pensare l’Uno se non pensiamo, subito dopo, il Tutto. Viceversa, il Tutto non ha senso se non riusciamo a pensare anche l’Uno. Una contraddizione che origina da una necessità reale. Il Tutto è l’insieme delle cose che conosciamo e di quelle che non conosciamo, è la somma di quelli che in filosofia si … More 54 – Tutto

La scuola come incubo neo-liberista

Ho avuto un incubo questa notte. Siccome prima di iniziare a lavorare nella scuola, ero dipendente bancario, il malessere esistenziale che un tempo mi portò a licenziarmi allo scopo di migliorare la qualità di vita dev’essermi rimasto dentro. Stanotte, però, si è ripresentato. Quando mi sono svegliato, poi, ho capito come stavano davvero le cose. … More La scuola come incubo neo-liberista

53 – Eros

Siamo talmente bersagliati da immagini pornografiche o soft-porno, giornalmente, che ci siamo ormai quasi convinti che “eros” sia per l’appunto un sinonimo di pornografia. Nulla di più sbagliato. Come spiegavo già in questo video, o anche nell’articolo appositamente dedicato all’amore, l’eros era considerato nell’antica Grecia come quella forza divina che è in grado di ricongiungerci … More 53 – Eros

52 – Uno

Partiamo da una precisazione: con Uno non intendo ciò che Platone considerava enti intermedi tra le idee e i sensibili. Quando dico “Uno”, non voglio parlare del “numero” 1, bensì di ciò che lo rende possibile, rendendo possibile ogni altro numero e, se per questo, ogni esistenza. Ricorriamo alla metafisica, sì, a quella disciplina ormai … More 52 – Uno

51 – Quantità

La Quantità è la gemella della Qualità: tanto diversa è rispetto a quella, tanto necessaria per il completamento di senso reciproco. Vediamo cosa significa. La Quantità è divenuta la regina del giudizio contemporaneo: tanto più qualcosa viene giudicato buono, quanto più è in grado di soddisfare un bisogno di… riempimento. Che si tratti di un … More 51 – Quantità

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Non riusciamo a trovare quello che cerchi. Utilizza l’apposito modulo per effettuare delle ricerche sul sito.

Ricevi i nuovi contenuti direttamente nella tua casella di posta.