23 – Liberazione

1 – Liberazione è, secondo il vocabolario, l’atto, il fatto di liberare, di liberarsi o di essere liberato. Da cosa? Da un qualche male: per esempio il nemico fascista o nazista, il Coronavirus minaccioso o il nemico invisibile dell’ignoranza. Non deve trattarsi per forza di un concetto di guerra, ma deve comunque essere un concetto di prima importanza, da mantenere e far crescere, affinché anche il futuro possa delinearsi libero come il passato che abbiamo vissuto, e il presente. Difficile, sì, minacciato, sì, ma pur sempre libero.

2 – In fisica, è il processo mediante il quale si rende disponibile una certa energia. Lo trovo un significato eccezionale: ti libero per dare energia alla nostra relazione; ti libero per aumentare l’energia della società in cui viviamo, per renderla migliore, proprio grazie all’energia liberata.

3 – In telefonia, pensate!, la liberazione è l’operazione che, al termine di un collegamento, scioglie la catena di organi di commutazione e di linee formatasi all’atto in cui il collegamento era stato stabilito, così da rendere gli organi e le linee liberi per l’effettuazione di altri collegamenti. Un senso che trovo addirittura straordinario: se la società che formiamo viene a vivere una liberazione profonda, diffusa, ecco che saranno possibili nuove connessioni, i collegamenti si moltiplicheranno per moltiplicare le possibilità e le novità.

La società migliora grazie alla Liberazione. Non ricordiamolo solo oggi, ma oggi riflettiamo. Per noi, per tutti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...