Addio a Robin Williams

Hook_07Una bruttissima notizia, quella del suicidio di Robin Williams. Quasi tutti forse lo ricordano soprattutto per L’attimo fuggente. Io preferisco ricordarlo per un altro film, che in qualche modo ha segnato la mia immaginazione: Hook – Capitan Uncino, di Steven Spielberg.

Robin Williams è stato davvero capace di far emergere il bambino ancora nascosto in ognuno di noi, mostrandolo in maniera plastica con il suo volto sospeso tra fanciullezza e maturità, alla ricerca del bambino perduto dentro di lui.

Addio, Robin.

In arrivo

Metro-milano-treno-in-arrivoMi sto solo godendo un poco quest’estate che – forse – ha messo la testa fuori dalla cantina umida in cui qualche cattivone l’aveva rinchiusa. Per il resto, sto preparando i nuovi video. Il prossimo sarà dedicato allo scrittore frustrato, ma prima farò in tempo ad assemblare il video di una passeggiata verso il lago per salutare l’aurora e l’alba di una nuova giornata.

Purtroppo tempus fugit, e per questo motivo uno dei protagonisti dell’ambiente fantasy, “il rosicone” (suggeritomi da un amico del blog e dei miei romanzi), vedrà la sua uscita in forma scritta e… audio. Già, provo anche questa.

Perciò a breve, pronti con la nuova uscita!